Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Trimix dive: Piroscafo Nina 115mt

Trimix dive: Piroscafo Nina 115mt 01/10/2018 05:46 #1

  • Paolino79
  • Avatar di Paolino79
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 382
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 2
Per gli appassionati " del ferro " un breve clip (vedi ko GoPro) e due parole sull esperienza su:
profondeemozioni.blogspot.com/2018/09/tr...ina-relitto.html?m=0
Ultima modifica: 01/10/2018 05:47 da Paolino79.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Trimix dive: Piroscafo Nina 115mt 01/10/2018 07:28 #2

  • manetta
  • Avatar di manetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • who dares wins
  • Messaggi: 462
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 0
Beh , che dire ...i "soliti" complimenti ( comunque più che meritati ;) ), in questo caso sarebbero riduttivi, oltre che ripetitivi, quindi mi sento di esprimere altro : ammirazione e sincera e disinteressata "invidia". Questa volta sì che che mi hai fatto volare con l'immaginazione e mi sono configurato l'immagine mentale di quella poppa, con l'elica gigantesca a sbalzo sulla voragine, vista da sotto.

Un'esperienza così vale da sola il prezzo del biglietto, e non solo del tuffo in questione, ma di tutto quello che ci è voluto per arrivarci, almeno penso, anzi ... ne sono convinto. Ne vale la pena ...? Certamente sì ! :)

Passando al "tecnico", se possibile sapere ... , quanti litri hai portato, nelle varie miscelazioni, e quanti ne hai fatto fuori ? A che quote i cambi in risalita? Hai fatto dei break con l'O2 e se sì, con cosa e per quanto ? In ultimo ... che scafandro aveva Dario per la GoPro ?

Questa volta mi è piaciuta anche l'umiltà ( ci vuole anche questa ... abbinata alla consapevolezza delle proprie capacità, altrimenti è solo boria :whistle: ) con cui hai messo in piazza i tuoi errori ( e chi non ne fa ? :silly: ), a cominciare dallo scooter per finire con l'erogatore "sfilato" dalla stage ( se la lasciavi in pressione con l'erogatore aperto di 1/2, 3/4 di giro non poteva capitare, che te lo dico a fare ... ), passando dalla, comprensibile, ansia latente per un tuffo del genere ( "sono 2 giorni che bevo" ).

Una volta fatto il Nina ... bisogna che vai a cercare la parte mancante della prua della Grande Signora ! :lol: :lol: :lol:


Bravi.






P.S. e quel salto sul grafico, in risalita? Verso i 40 ...
mai strach


l'Uomo non può scoprire nuovi oceani, se non trova il coraggio di perdere di vista la riva.



HElio, O2lio e peperonciN2o
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Trimix dive: Piroscafo Nina 115mt 01/10/2018 08:42 #3

  • Paolino79
  • Avatar di Paolino79
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 382
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 2
Grazie Andrea :cheer: si ne è valsa la pena, soprattutto per le sensazione che precedono e susseguono questi tuffi ,ma anche il relitto a me è piaciuto. ;)
La domanda che mi faccio sempre quando esco e ci torneresti ?
Qui la risposta è si! :)

l'immagine della poppa dal fondo dei 115 è stata super , la visibilità era buona il pedagno è messo proprio sopra elica , peccato che poi sulla coperta ci siamo infognati nelle stive avremmo dovuto andar oltre che migliorava ulteriormente come ci hanno riferito poi gli altri ragazzi con il reb.
Contento per aspetto tecnico di gestione del tuffo, come giro potevamo fare di più alla fine abbiamo fatto solo la poppa, timone, elica e le due stive, però sono contento, la prossima volta ci facciamo il castello.
Il Nina è un bel relitto se lo becchi con visibilità merita, cosa che non posso dire del uj 103 che cmq è un ferraccio scassato. :huh:
Veniamo al tuffo .
Per me è stata un immersione “impicciosa” soprattutto all’inizio. :blink:
Poi una volta sul fondo stavo davvero bene, cosi come in decompressione.
Lo scooter era inutilizzabile con il laccio lasco ogni sgasata mi si impennava e fuori dall’acqua con bibo 16+16 4 stage e una leggera corrente, non mi è stato di aiuto ,ma di impiccio.
Errore mio.
Il problema stage in realtà si è "solo" sfilato frusta dall’elastico s80 oxy che avevo tra le chiappe ,durante i check in superficie Omar me ha segnalato e via togli metti vabbè, bestemmie
Quello che si vede nel video è erogatore del 18/45 gas di viaggio che poi riconfiguro durante la discesa.
Avevo 240bar del 16+16 7680litri
Ne ho avanzi 90bar . Fai conto che mi muovevo a pinne no con lo scooter che avevo nella mano destra .
Con 4 stage a mio avviso non fai molta strada a pinne sei un carro armato infatti abbiamo fatto due stive e via.
A 70metri cambio con 18/45 s80 consumati 150bar.
A 36 metri cambio con 35/30 7litri consumati 100bar
A 21 cambio con 50/15 s80 consumati 130bar.
A 6 metri cambio con oxy s80 consumati 80 bar
Ho fatto 50 minuti di oxy due cicli da 25’ intervallati da break di 6 minuti con 10/70 a 8 metri
Primo ciclo a 5/6mt , secondo a 3/4 metri per contenere il cns
Prof media uscita 28.
Utilizzo vpm con integrazione di oxy “per colmare eventuale miopia di vpm nelle tappe superficiali con oxy” cosa per altro confermata anche da chi progetta questi software .
Poi funziona tutto o quasi non mi esprimo, ognuno ha il suo sistema .
Però se si fa un confronto tra vpm e bulhamn per lo stesso tuffo ci sono differenze significative sul Runtime 15/20minuti
Vpm troppo corto, da qui integrazione.
non ho il fisico per tirare troppo la deco. :unsure: :unsure:

Tutte le bombole addosso (per problemi logistici no assistenza in acqua) :angry: fino alla fine con relativa rotation che devo dire va sempre alla grande
Lo scafandro di Dario è per i 60mt :woohoo: :woohoo:
Quello dei 100mt ha perso su u455, ci aspettavamo una defaiance , sul Ravenna ha tenuto, ma al momento ha solo questo.
Il grafico è del tuffo ma non è del mio computer ma di quello di Dario io non riesco più a scaricare le immersioni.
Il loro profilo è generato dal sistema UTR tappe fonde costanti tipo tutti 6’ tra i 21 e 9 metri e meno ossigeno.
Ultima modifica: 01/10/2018 13:26 da Paolino79.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Trimix dive: Piroscafo Nina 115mt 01/10/2018 14:20 #4

  • manetta
  • Avatar di manetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • who dares wins
  • Messaggi: 462
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 0
Grazie per le risposte ( " licet quaeras, responsum est comitate " ), concordo con te sia sul VPM, lo uso anche io nelle fonde con discese rapide ( lo so che le discese dovrebbero essere sempre rapide, ma a volte, se si esplora ...) , sia sul fatto che con 4 stage si sia dei "carri armati" , sopratutto al mare e quando una la tieni dietro le chiappe Se le hai tutte al fianco, già di meno, ma se ne tieni 2 per fianco poi ti danno fastidio se usi lo scooter che, indubbiamente, ti aiuta ... sempre che poi non succeda quello che ti è successo ( se non di più ... :whistle: ) e allora è peggio che avere 4 stage al fianco, senza contare che in quel caso è come se ne avessi 5 ( come dici tu), anzi ... ancora peggio che averne 5 ! Tu l'hai appena fatto, quindi si può fare ... pensa che io sono così pirla che a volte, al lago, mi porto appresso 4 stage anche se non ce n'è bisogno, giusto per allenarmi.

Sulle miscele non mi pronuncio, perchè ognuno ha la sua testa e le sue preferenze e in acqua funziona quello che funziona, l'unica cosa è che io avrei fatto i break con il 18/45, piuttosto che con il 10/70, sempre restando sulle miscele che ti sei portato appresso.

La precisazione sull'erogatore "sfilato" è stata tombale, me pareva ... :whistle:

Del sistema UTR sapevo ... , ma dello scafandro :woohoo: , ci mancava che funzionasse senza problemi, ha già retto troppo :P :lol: :lol:
mai strach


l'Uomo non può scoprire nuovi oceani, se non trova il coraggio di perdere di vista la riva.



HElio, O2lio e peperonciN2o
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Trimix dive: Piroscafo Nina 115mt 01/10/2018 14:55 #5

  • Paolino79
  • Avatar di Paolino79
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 382
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 2
manetta ha scritto:
Grazie per le risposte ( " licet quaeras, responsum est comitate " ), concordo con te sia sul VPM, lo uso anche io nelle fonde con discese rapide ( lo so che le discese dovrebbero essere sempre rapide, ma a volte, se si esplora ...) ,

Sulle miscele non mi pronuncio, perchè ognuno ha la sua testa e le sue preferenze e in acqua funziona quello che funziona, l'unica cosa è che io avrei fatto i break con il 18/45, piuttosto che con il 10/70, sempre restando sulle miscele che ti sei portato appresso.

quote]
Si in effetti si poteva fare anche con 18/45.
C'è chi non li fa neache i, onestamente per me è impensabile. :woohoo:
Nonostante i break, ogni tanto mi è capitato di uscire con "polmoni affaticati" come se avessi fatto una corsa.
Non sempre ma un paio di volte mi è capitato ma parliamo sempre di 40/50 di oxy totali.

Quindi break sempre
i miei soci che hanno precisi standard didattici che io seppur non seguo ma li ritengo MOLTO validi e ragionati, li fanno con gas di fondo almeno per questo ci siamo standardizzati e facciamo tutti la stessa cosa :P :P :lol: :lol: :lol:

In alcuni casi loro li fanno anche prima del passaggio all'ossigeno. o del passaggio alla 35/30.
Insomma disinfiammare gli alveoli è un aspetto che viene curato.
Tutto qui poi pe capirne di più bisognerebbe analizzarci il sangue a fine immersione a tutti ,almeno vediamo come siamo messi :woohoo: :woohoo: :P :cheer: :cheer: :cheer:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.070 secondi

Traduttore